Copy
Newsletter n. 01/2019
View this email in your browser

Un'edizione internazionale

Innanzitutto una data: 14 giugno 2019. Va segnata subito perché è il giorno in cui si terrà Chips&Salsa 2019 – Giornalismi digitali, interattivi, mediterranei.
Come suggerisce il (sotto)titolo, la nuova edizione dell’evento allarga i suoi orizzonti e i suoi confini. I contributi arriveranno non solo dall’Italia ma anche dall’estero con una specifica attenzione per il Mar Mediterraneo, inteso sia come luogo di provenienza dei progetti e dei relatori che come oggetto di indagine giornalistica (rigorosamente digitale e interattiva).
Da qui a giugno seguiranno molti altri aggiornamenti, intanto però, come dicevamo sopra, potete iniziare a fissare data e luogo sulla vostra agenda (e magari iniziare pensare a un weekend ligure per quel periodo).
Chips&Salsa 2019

Il giornalismo interattivo in… vasca

Le novità dell’edizione 2019 sono molte e le scopriremo via via da qui a giugno. Una intanto la possiamo già condividere: la location dell’incontro. Sarà l’Auditorium dell’Acquario di Genova ovvero, uno dei luoghi più rappresentativi, conosciuti e visitati della città che apre le porte al giornalismo interattivo e alla comunicazione digitale
Auditorium dell'Acquario di Genova

Nuovi compagni di strada

A proposito di novità, l’evento ha anche dei nuovi compagni di strada.
Google News Initiative, ovvero il programma di Google per l’innovazione nel giornalismo ha scelto di supportare Chips&Salsa 2019. Stessa decisione ha preso Costa Edutainment, la società che gestisce l’Acquario di Genova (e molto altro). Mentre Formicablu, agenzia specializzata in giornalismo e comunicazione scientifica, già sostenitrice della prima edizione, si è unita all’organizzazione della manifestazione.

Dal mare alla Rete

Chiudiamo questo primo numero della newsletter 2019 con una citazione di Franco Carlini: da lui nasce il titolo dell’evento e a lui questa iniziativa è dedicata.
«Log» in inglese è un pezzo di legno e un tale ciocco veniva legato a una fune, dotata di nodi equidistanti, per misurare la velocità delle navi: lo si buttava in mare contando i nodi che scorrono nell’unità di tempo [...].
Quelle rilevazioni venivano riportate sul libro di bordo il quale viene chiamato «journal», ma anche, per estensione, «logbook», o brevemente «log». Con un ulteriore passaggio, anche nei computer venne chiamato log quel file creato automaticamente che contiene, in ordine cronologico, la registrazione di tutte le operazioni effettuate [...].
Non per caso l’operazione di accedere a un sistema si dice «log in». Un diario dunque, e cioè una sequenza di annotazioni in ordine cronologico.


– Franco Carlini (maggio 2007)

Sponsor

Google News Initiative

Partner

Costa Edutainment Experience

Organizzazione

Effecinque
formicablu

Patrocini

Ordine dei Giornalisti

Media Partner

Il Secolo XIX
Radio Babboleo
Vi invitiamo a seguirci sui nostri canali online (Facebook, Twitter) e ad aggiornare le vostre preferenze per ricevere questa newsletter.
Twitter
Facebook
Email
Copyright © 2019 Chips&Salsa, All rights reserved.


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.

Email Marketing Powered by Mailchimp